ATTORI E DOCENTI DEI CORSI


Il disegno di Gocce di arte' prende ogni anno sempre più forma grazie alla collaborazione di tanti altri amici che, partecipando alle iniziative dell'associazione - siano queste gli spettacoli realizzati, siano i laboratori di recitazione proposti in varie zone della città - accettano di vivere un'esperienza di divulgazione culturale e formazione davvero fondamentale. Contribuendo alla costruzione di un progetto culturale ambizioso, che ogni anno cresce sempre più coinvolgendo tante persone, tanti quartieri, tante realtà. Si tratta di attori e artisti che con la loro presenza costante, intensa, viva, con la loro qualità ed esperienza, trasmettono ad ogni attività la loro grande energia, il loro talento, collaborando così alla realizzazione di un programma culturale dall'altro profilo artistico ma dal valore umano e sociale davvero unico. Eccoli...


BARBARA ABBONDANZA

Barbara Abbondanza si forma presso il Catec (centro di attività teatrali Cesena) e si specializza in seguito in vari laboratori su corpo, voce, mimo, improvvisazione. Tra le varie esperienze ha fatto anche Teatro di strada e di figura presso la “Compagnia del Serafino” (Gambettola-Cesena). Si trasferisce a Roma nel 1999 quando entra a far parte della compagnia del teatro le Maschere sotto la direzione artistica di Carla Marchini e dove inizia una collaborazione quasi costante nell’allestimento di spettacoli per le scuole e per bambini in generale. Fra i vari titoli citiamo “I 3 omini del bosco” e “Tremotino” dei fratelli Grimm, regia di Franco Mescolini, “Canto di Natale” di C. Dickens e “Il Principe Felice” di O. Wilde, regia di Gigi Palla, “Pelle d’asino” di C. Perrault , regia di Riccardo Diana. Dal 2005 al 2007 ha fatto parte della compagnia giovani-teatro ragazzi del teatro Eliseo (“Robin Hood nei giardini di Roma”, regia

di Gigi Palla e “Il Baule volante del signor Andersen” regia di Alberto Milazzo). Sempre dal 2005 è entrata nel Cast della trasmissione televisiva per bambini della Rai “LA MELEVISIONE” vestendo i panni di Orchessa Orchidea. Ha recitato inoltre in varie fiction per la Tv (“Ris”, “Cuore contro cuore”, “Nebbie e delitti”,  “I Cesaroni”, "Mogli a pezzi", “Distretto di polizia 8 e 10, etc.) Al cinema ha lavorato con Alessandro Benvenuti in "Ti dispiace se bacio mamma", con Gabriele Muccino in "Ricordati di me" e con Fausto Brizzi "Indovina chi viene a Natale?"…per citarne alcuni. Conduce, da diversi anni, laboratori e corsi di teatro per bambini, adolescenti e adulti all'accademia Artès di Pomezia, all'accademia MTDA di Fiumicino, al Teatro ‘Gesualdo’ di Avellino: con l'associazione ‘Gocce di Arte’ collabora da diversi anni, prima in zona Trullo-Portuense, ora nel quartiere Torre Maura.



PAOLA BARINI

1541jpg


Nata nel 1984, intraprende a undici anni lo studio della recitazione, presso il Teatro Scientifico di Verona, diretto da Ezio Maria Caserta, con cui continuerà a studiare e lavorare fino alla sua morte. Inizia il suo percorso di attrice con spettacoli di commedia dell’arte, mimo e clownerie. Prosegue i suoi studi nella scuola di teatro Pirandelliano di Enzo Rapisarda, diplomandosi poi, nel 2004, all’Accademia d’Arte Drammatica “Pietro Scharoff”. A Roma, partecipa ad alcune commedie musicali con la “Compagnia delle Stelle” al teatro Sistina. Dal 2004 al 2009 passa alla commedia brillante, entrando a far parte de “La Plautina”. Lavora poi con diversi registi, sia per il teatro di prosa, sia per il teatro ragazzi ed è protagonista in vari spettacoli, come “L’orso” di Cechov, “Le notti bianche” di Dostoevskij, “Paola e i leoni” di De Benedetti, etc… In televisione partecipa anche al “Commissario rex” e “Donna detective 2”. Frequenta per due anni la scuola di canto Musica Incontro, patrocinata dalla Provincia di Roma e con la direzione artistica di Marcello Cirillo. 

Speaker del documentario astronomico “Contatto Cosmico”, arriva in finale a “Voice Anatomy”, il contest di doppiaggio diretto da Pino Insegno. Insegnante di dizione, si sperimenta anche come autrice; partecipa alla Convention Nazionale dedicata a Sherlock Holmes al teatro Orione di Roma e dal 2006 conduce laboratori di teatro per bambini. Nel 2011 è vincitrice del Progetto Rodari indirizzato ai più piccoli. Da quest’anno collabora con ‘Gocce di arte’ come docente di uno dei corsi in zona Infernetto, il corso bimbi (3-6 anni) che si svolge da tempo nel quartiere... 



FRANCESCO BRANCHETTI

SITO IN AGGIORNAMENTO



TERESA LIDIA CALABRESE

Nata a San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, nel 1985.
Laureata in Scienze della Comunicazione, inizia ad avvicinarsi al teatro all’età di 15 anni e nel 2005, dopo il primo anno laboratoriale, entra ufficialmente a far parte della compagnia del Teatro Stabile Nisseno di Caltanissetta. Frequenta diversi corsi teatrali tenuti da maestri come Francesco Randazzo, Antonello Capodici, Federico Magnano San Lio e Cinzia Maccagnano.
Le numerose produzioni teatrali a cui ha preso parte le hanno permesso di lavorare con attori come Angelo Tosto, Bruno Torrisi e il duo comico siciliano Toti e Totino. Trasferitasi a Roma nel 2015, inizia subito a lavorare come aiuto regia per lo spettacolo “Se ti sposo mi rovino” di Marco Cavallaro e come attrice nello spettacolo per ragazzi, “Artù e la spada nella Roccia”

(regia M. Cavallaro), genere teatrale per cui lavora da oltre 10 anni. Tra gli spettacoli “Il gatto con gli stivali” (regia A. Capodici), “Il Mago di Oz” (regia P. Toscano); “Le Bisacce del lupinaio” (regia A. Capodici), “Cappuccetto Rosso e l’ultimo Lupo” (di Angelo Tosto, regia S.Fama); “La Bella addormentata nel Bosco” (regia F. Magnano San Lio); “Le avventure di Pinocchio”; “Il Principe e i Pianeti”; “Il Segreto di Robin Hood”; “Le Avventure della Famiglia Addams”; “Alice ad occhi aperti” (regia C. Maccagnano). Dal 2015 fa parte come atelierista del progetto “Carissimi Padri”, a cura di ERT Fondazione e Teatro della Toscana, prendendo parte agli Atelier: “Maggio 1915: Les Jeux sont Faits”; “Il gran valzer dei sonnambuli. Per un esame di (in)coscienza del mondo di ieri”; “Lasciate ogni paura, o voi ch’entrate”; “Ready-Globo-Made ‘900. Frammenti di un secolo interessante”, insieme al gruppo di lavoro composto da Lino Guanciale, Diana Manea, Simone Tangolo, Simone Francia, Michele Dell’Utri, Nicola Bortolotti, Eugenio Papalia, Donatella Allegro e Olimpia Greco per la regia di Claudio Longhi. Negli anni ha imparato ad occuparsi anche di tutto quello che sta attorno allo spettacolo non facendo soltanto l’attrice, ma svolgendo diverse mansioni: aiuto regia, tecnico audio e luci, grafico, assistente alla produzione e docente di recitazione per corsi laboratoriali dedicati soprattutto ai bambini e ai ragazzi.


ALBERTO CARAMEL

Nato a Padova nel 1967, si laurea in Lettere e Filosofia. Si forma teatralmente alla Scuola Regionale di Padova e poi si trasferisce a Roma perfezionandosi al Corso per Attori diretto da Luca Ronconi, che lo inserisce nel suo spettacolo Questa sera si recita a soggetto. Subito allaccia un fruttuoso rapporto con il teatro Il Vascello di Roma. Tra i molti allestimenti diretti da Giancarlo Nanni si ricordano Il gatto congli stivalidi Tieck (2000), Una festa per Boris di Bernhard (2004) e Il gabbianodi Cechov (2007). Lavora per due stagioni accanto a Massimo Dapporto interpretando il notaio nel Malato immaginario per la regia di Guglielmo Ferro e poi accanto a Pamela Villoresi veste i panni di Orazio nella Pupilla di Goldoni diretta da 

Giuseppe Argirò. Con la regia di Manuela Kustermann è Arlecchino in Il gioco dell’amore e del casodi Marivaux (2003), un eroinomane in Morire, non moriredi Belbel (2008) e Rode in Taking sidedi Harwood (2010). Nel 2011 Memè Perlini gli affida il ruolo di Messenione nel suo riallestimento dei Menecmi. Dal 2011 al 2013 partecipa alla messinscena di Armando Pugliese La bisbetica domata, con Vanessa Gravina ed Edoardo Siravo, nel ruolo di Ortensio. Poi è Petruccio nel Don Giovannidi Alberto di Stasio, con Manuela Kustermann e Fabio Sartor, e con lo Stabile del Veneto è nell’allestimento di Emanuele Maria Basso Farm Hall 45. In scena al Teato dell’Orologio con La caccia, poi con Un giorno qualsiasi, testo e regia di Giancarlo Moretti. Nell’ambito del teatro ragazzi tra il 2007 e il 2014 è a più riprese impegnato con Le Maschere di Roma, per le regie di Gigi Palla, Giulio Farnese e Riccardo Diana. Parallelamente allestisce Letture Sceniche e varie Attività Teatrali indirizzate a tutte le età, in collaborazione con l’Istituzione Biblioteche Centri Culturali e vari Istituti Scolastici. Con Gocce di artecollabora da diversi anni, partecipando a diversi eventi, come ‘C’era una volta… Festival di Family Artenteinment’ realizzato a Roma con Zétema alla Pelanda, all’interno del Museo Macro di Testaccio.



SEBASTIANO COLLA

Nato a Velletri, in provincia di Roma, ha lavorato con molti ‘mostri sacri’ del teatro italiano: da Roberto Herlizka a Piera Degli Esposti, poi in spettacoli sotto la direzione artistica di Gigi Proietti, è stato diverse volte coprotagonista in commedie dirette da Giuseppe Pambieri.

In uno dei suoi primi spettacoli da protagonista è stato diretto dal grandissimo Gianmaria Volonté del quale conserva un ricordo indelebile.

Ha lavorato molto anche nel cinema e nella televisione con ruoli che vanno dal comico al drammatico: in cinema con registi come Peter Del Monte in ‘Compagnia di viaggio’ con Giuseppe Gaudino, in ‘Giro di lune tra terra e mari’ (in concorso al 54° Festival di Venezia, in 

‘Riprendimi’ con Anna Negri, in ‘Odore della notte’ di Claudio Callegari; in televisione è stato protagonista nella soap opera ‘Ricominciare’ (RAI 1, 2001), la lavorato ne ‘IL maresciallo Rocca, con la regia di Giorgio Capitani, e in ‘Santa Rita da Cascia’, recitando in inglese. E’ in ‘Il rosso e il blu’, con la regia di Giuseppe Piccioni, con Riccardo Sacamarcio e Margherita Buy.

E anche autore: suo il libro ‘Ascanio Bastello… la febbre di un viaggio’ in cui racconta la tourneé di un attore con grande ironia e toccante verità.



ALESSANDRA DE PASCALIS


Alessandra inizia il suo percorso come ballerina intorno ai 12 anni ,dopo vari anni di studio in Italia e all’estero, dopo il diploma vince la borsa di studio e frequenta il laboratorio di esercitazioni sceniche di Roma diretto da Gigi Proietti, dopo il diploma inizia a lavorare in compagnia con Proietti per oltre dieci anni, continua il percorso di studi, facendo stage e laboratori con F.  De Sapio, Y. Lebreton, C. Carotenuto; frequenta poi un corso di doppiaggio presso la ‘Fonoroma’ con Paila Pavese e Sandro Iovino. Nel 2010 prende un master presso la Siab e diventa consulente psicologico. 

Nel frattempo lavora in teatro e tv, partecipando tra l’altro a fiction come: ‘Un medico in famiglia’, ‘Non lasciamoci più’ 2, ‘Matilde’, ‘Una pallottola nel cuore’, ‘In arte Nino’. Intanto continua a seguire corsi di studio e perfezionamento (sia di canto, sia di danza, sia di 

recitazione). Alessandra insegna da oltre 15 anni recitazione e dizione: entra quest'anno a far parte della 'famiglia' di 'Gocce di arte' e la sua grinta e la sua determinazione saranno senz'altro d'aiuto per il laboratorio di recitazione di cui si occuperà, un corso appena nato in zona Torre Maura.




SHARA GUANDALINI

Laureata al DAMS di Bologna, Shara ha studiato con Marco Martinelli presso il Teatro Crt di Milano, e seguito poi un Corso per operatore di teatro sociale, con esperienze di clown-dottore insieme a Francis Calsolaro e La Carovana dei Sorrisi in diversi ospedali romani. In teatro è in ‘Due volte Natale’, ‘So tutto sulle donne (Vent’anni dopo)’, ‘Donne romane’, ‘Senza parole. Storia di violenza alle donne’, ‘30 senza lode’, ‘Rotola la vita’, ‘Storia di un corpo e di un’anima’, ‘L’isolato’, lavorando con Marco Falaguasta, Pascal la Delfa, Giuseppe Sorgi, Pippo Spicuzza, Maurizio Battista e il Mago Mancini in varie edizioni del Makkekomico, al Teatro Accento di Roma. Appare in tv in vari programmi per la RAI e CANALE 5: ‘Bambine cattive’, ‘Sessolosapessi’, ‘Co.Co.Comici’, ‘Questa è la mia terra vent’anni dopo’ , ‘Caffeteatro Cabaret’ e ‘Un ciclone in famiglia’. Shara ha inoltre partecipato anche alla scrittura del libro ‘Il muro del sorriso 1 e 2’, a cura di Nino Taranto, e da tempo insegna in varie scuole della Capitale.

La collaborazione tra Shara e 'Gocce di arte' prosegue da diversi anni e questo ormai all'Infernetto - zona poco fuori la città, tra Roma e il mare - lo sanno bene: quanti bambini e adolescenti del quartiere hanno fatto parte dei corsi di teatro condotti dalla grande Shara, splendida persona, splendida amica!


ISABELLA GIANNONE

SITO IN AGGIORNAMENTO




ANNAMARIA IACOPINI

Annamaria nasce a Roma, inizia molto presto lo studio  della recitazione  cominciando dal lavoro su ’’La commedia dell’Arte’’. Nel 1996 vince il premio come migliore attrice al 1°Concorso Regionale per giovani attori ‘’Bruno Brugnola’’ presso il teatro Flavio Vespasiano di Rieti. Da allora  si distingue in Teatro in numerosi ruoli da protagonista e coprotagonista. Passa dalla commedia brillante, affiancando noti nomi dello spettacolo come  A. Steni, Ric e Gian, Giampiero Ingrassia, Gigi e Andrea, al Teatro Classico al fianco di A. Salines, P. Villoresi e Ileana Ghione , fino alla Tragedia Greca : è la nutrice nella ‘’Medea’’di Seneca con Caterina Vertova. Tra  le sue apparizioni televisive ricordiamo: ‘’La Squadra’’, ’’Medico in famiglia’’e ‘’Un posto al sole’’.E’ protagonista di alcune puntate di Web Series di  successo come ‘Il Fenomeno ‘ e ‘Segreti’. 

Negli ultimi anni partecipa attivamente ai 'Tè letterari', appuntamenti ormai fissi con la cultura e la lettura presso il Teatro 'Vittoria' di Roma (zona Testaccio). Parallelamente ha sempre svolto l’attività di doppiatrice \ presentatrice\insegnante di recitazione. Collabora con ‘Gocce di arte’ da un paio di anni  con una partecipazione intensa e davvero importante, davanti e dietro le quinte dell’Associazione.


GIULIA MENICI

SITO IN AGGIORNAMENTO





LIDIA MICELI

Nasce a Palermo nel 1985, si laurea presso “L’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’amico” di Roma nell’anno 2006. Inizia a lavorare in Teatro con registi quali: Lorenzo Salveti, Paolo Terni, Massimo Di Michele, Emma Dante, Valter Malosti, Vincenzo Pirrotta, ecc. Recita in teatri quali: Teatro Eliseo di Roma, Teatro Regio di Torino, Teatro Litta di Milano. Lavora anche come speaker radiofonica ed autrice televisiva. Nel 2008 collabora con la compagnia ‘Sud Costa Occidentale’ diretta dalla regista Emma Dante.

Nel 2011 consegue la laurea specialistica in lettere ad indirizzo spettacolo. Scrive i testi e cura la regia insieme a Massimo Vinti dello spettacolo “Che Piacere”.

Nel 2013 lavora come assistente del regista Daniele Salvo. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche. Attualmente vive e lavora a Roma insegnando in diversi corsi di teatro per ragazzi e collaborando a dei progetti teatrali.  E’ con Gocce di arte da pochi anni, con una collaborazione preziosa e sempre più presente: ne sanno qualcosa i piccoli del corso bambini junior (dai 3 ai 6 anni) in zona Trullo (sono stati anni di puro divertimento, gioco ed emozioni) e i ragazzi del corso adolescenti nel quartiere Marconi (questo è il secondo anno di insegnamento al Teatro 'L'Aura'...:)




FRANCESCA NUNZI

Diplomata al laboratorio di arti sceniche diretto da Gigi Proietti inizia il suo percorso proprio con lui in spettacoli come ‘Leggero Leggero’, ‘A me gli occhi bis’. Con il gruppo dei Picari, formatosi durante il laboratorio, affronta la strada del varietà e della scrittura autoriale facendo spettacoli comici, senza scenografie, ma di grande impatto sul pubblico.
Nel frattempo lavora anche a svariati spettacoli, fiction e film (tra gli altri, diretta da Vanzina, Pompucci, Scarchilli, Pingitore ecc). Il gruppo lo abbandona nel 2000 per sposarsi e prolificare, ma continua a lavorare nel teatro, nel cinema e molta televisione. Amando la scrittura, molti dei testi teatrali che porta in scena sono suoi e uno in particolare "Signorine in trans" vince anche un premio. 

Molto amata a Roma per essersi fatta conoscere con spettacoli di successo a lunga tenitura, per i suoi divertenti e graffianti monologhi e la sua passione per la romanità e il canto. Ha sfiorato due volte le commedie di Garinei e Giovannini e finalmente è arrivato anche questo bel regalo: è in ‘Aggiungi un poisto a tavola’ prossimamente al Teatro Sistina di Roma! Speriamo ne arrivino altri perché Francesca... se li merita!... ‘Gocce di arte’ aggiunge che è davvero contenta di poter avere il contributo artistico di un’attrice e docente di grande bravura ed esperienza come Francesca, nonché di poter contare davvero su una splendida persona come ‘Chicca’!


SABRINA PELLEGRINO

SITO IN AGGIORNAMENTO









CARLOTTA PIRAINO

Attrice  e  autrice,  laureata  al  Dams con la specializzazione in Drammaturgia Teatrale,  si  diploma  alla  scuola  Teatro  Azione  diretta  da Isabella  del  Bianco e  Cristiano  Censi. Dal  2005  collabora  col  Centro  Studi  Ricerche  del  Santa  Maria  della Pietà dove ha tenuto laboratori sulla memoria del manicomio. In seguito ai laboratori con Marco Baliani e Ascanio  Celestini  scrive  e  interpreta  "I  quaderni  di  Lia  Traverso"  spettacolo  vincitore  del  Palio  Ermo  Colle 2007  a  Parma  e  in  Sardegna. Scrive  uno  spettacolo  sull'anoressia  "Io  vengo  dalle  Luna"  col  quale  arriva finalista  a  Scenario  Infanzia  2008,  e  più  recentemente  uno  studio  sull'aborto,  "Strappi". 

Appassionata  di tematiche femminili e di adolescenza, lavora spesso con diverse formazioni teatrali come attrice, insegna teatro ai bambini, adolescenti, adulti. Nel 2015 tiene un laboratorio teatrale dal titolo “Smetto di dare i numeri”, in collaborazione con la Asl Roma E per le pazienti in cura al dipartimento dei Disturbi del Comportamento Alimentare.

L’ultimo lavoro, “Golden He” un lavoro sul tema dell’identità e del razzismo, per la regia di Federico Vigorito, vince il Premio del Pubblico al Palio Poetico Musicale “Ermo Colle” 2016.



SALVATORE ROTOLO


SITO IN AGGIORNAMENTO



MARTA SCELLI

Dopo essersi diplomata in Pianoforte presso il Conservatorio di Parma e laureata in Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma, ha frequentato lo Studio Fersen di Arti Sceniche, divenendo successivamente assistente di Alessandro Fersen nella conduzione dei corsi di recitazione. La sua attività teatrale è caratterizzata dal duplice impegno di attrice e/o pianista. Ha lavorato, fra gli altri, con Walter Manfrè, Giuseppe Manfridi, con Ennio Coltorti, Augusto Zucchi , Paolo Triestino, Bruno Maccallini, con Mario Martone (Edipo a Colono, teatro India, Roma – attrice e pianista),  Pierpaolo Palladino  (La battaglia di Roma, Teatro Furio CamilloRoma, pianista), con Massimiliano Giovanetti. 
E’ stata più volte protagonista degli spettacoli del cartellone delle Manifestazioni Verghiane di Vizzini, per la regia di Giovanni Ielo (Gli orfani, 2005,Cavalleria Rusticana, 2006, L’amante di Gramigna, 2008). 

Fra i suoi spettacoli più originali e di maggiore impegno, Viaggio nella Divina Commedia, singolare performance sui canti della Divina Commedia, scelti volta per volta dal pubblico e recitati a memoria dall’artista. Lo spettacolo, replicato in questi anni in varie parti d’Italia, è stato ospitato presso la Casa di Dante in Roma, in occasione della Notte dei Musei2009, presso la Società Dante Alighieridi Roma,  ed è stato invitato alla prima edizione del Festival The Garden of Geniuses: the Magnificent Seven, a Yasnaya Polyana (Mosca), nella Casa-Museo di Lev Tolstoij.


GIANFRANCO TEODORO

Formato al Laboratorio di Gigi Proietti e in stage con Orazio Costa e Alfonso Santagata, ha studiato Lirico con il Maestro Tenore, Cesare Rufini. In teatro è in spettacoli con lo stesso Proietti -. che lo dirige pure al Teatro dell’Opera nel ‘Benvenuto Cellini’ di Hector Berlioz - poi  è con la Compagnia Italiana di Operette (mettendo in scena ‘La vedova allegra’, ‘Cin Ci Là’, ‘La Duchessa di Chicago’, ‘Il Paese dei Campanelli’, ‘Scugnizza’, prima con le regie di Massimo Bagliani, poi con Umberto Scida); e con registi come Juan Diego Puerta Lopez, Gigi Palla, Maria Elisabetta Marelli, Ester Cantoni, Victoria Spulzberg, Alfonso Santagata, Marioletta Bideri e Stefano Messina. Nel cinema è diretto da Pino Quartullo, Gabriele Scardino, Stefano Reali, 

Daniele Cini, Richard Eyre. In televisione è presente in varie serie come ‘Un medico in famiglia’, ‘Raccontami 2’ (RAI 1), ‘Il mammo 3’ (CAN 5), ‘Andata e ritorno’ (RAI 2), e in trasmissioni come ‘Domenica in’ (RAI 1) e ‘Settima Dimensione’ (LA 7): per quest’ultima canta dal vivo la sigla finale delle puntate. In pubblicità è presente in vari spot. E’ autore e regista, con spettacoli di teatro (‘Mister Tingheltànghel’, ispirato a Karl Valentin, e ‘Commediola’, da Arthur Schintzler) e cabaret, genere che adora (‘Teodoro Sciò’ e "Poesia quel che sia…"). Nella Stagione 2015-2016 un testo di teatro-ragazzi, ‘Foodball’ è in programma al Teatro Argentina. E’ da anni insegnante di teatro, con laboratori e corsi in varie zone di Roma e del Lazio: ciò lo spinge all’ideazione di ‘Gocce di Arte’, associazione che presentando corsi di teatro sparsi nel territorio mette in pratica una sua convinzione, ovvero la necessità - per ciascun individuo -  di 'creare artisticamente', in qualsiasi momento della propria vita, per un migliore proprio sviluppo, una crescita e una realizzazione personale.



SIMONA ZILLI

Nata a Roma, attrice e insegnante si forma presso l'Accademia Permis de Conduire, approfondimenti e workshop con Massimiliano Bruno, Massimiliano Gallo e Beatrice Bracco. Master in Arteterapie presso Università La Sapienza.

Dal 2000 insegna presso scuole dall'Infanzia al liceo, con particolare attenzione ai processi ludico espressivi che il teatro può regalare, insieme all'aspetto emozionale e interpretativo inserito all'interno del gioco di gruppo. Dal 2006 produce, scrive testi e idea scenografie per spettacoli dedicati ai bambini e ai ragazzi, con particolare attenzione all'aspetto educativo dei temi proposti.

Collabora con diverse associazioni per la diffusione del teatro nelle scuole. Teatro inteso come atto creativo, momento di crescita e sperimentazione del se.

E in questo senso la collaborazione con un'associazione come 'Gocce di arte' rappresenta normale proseguimento del lavoro di Simona e della sua convinzione della validità del Teatro, soprattutto in ambito formativo. Da quest'anno è docente di un corso bambini dai 5 ai 10 anni in zona Nuovo Salario.



ROBERTO ZORZUT

Attore già dal 1980, formatosisotto la guida di : Jerzy Grotosky, P.Sammataro, Hector Malamud (Lecoq's school), U.Amodeo, Kathy Berberian, Yves Lebreton, Orazio Giovangigli Costa, G.Colli, P.Manzari, Hal Yamanouchi, S.Takabayashi e K.Kaneko (teatro Noh, Kita school 1992-1997), Shuniciro Hisada (percussuioni Noh, Okura school 1992-1994),Ono Kazuo (danza Butoh 1994-1995), parla inglese e giapponese. Nel 1994 vince la borsa di studio per la Japan Foundation con il progetto di ricerca: "Teatro tradizionale giapponese e teatro fusion; analisi di alcuni aspetti del lavoro dell'attore e loro applicazioni"; poi nel 1995 è borsista per il  Bunka-cho (Ministero della cultura giapponese) per una ricerca sul teatro tradizionale e contemporaneo in Giappone. Frequenta il corso registi programmisti (RAI UNO, RAI DUE) diretto da G.Colli (1983). 

Fino al 2006 studia danza classica con M.Ellis e altri,  contemporanea con E.Piperno, C.Spadanuta, M.Raomeria e altri. Fino al 1997 studia canto lirico con la soprano E.Abbry. Dal 1987 lavora come doppiatore. Nella veste di regista e produttore ha partecipato a diversi spettacoli: "Donne al parlamento" di Aristofane (1991), "Folla al castello" di J.Tardieu (1993), "Assolo per due soli" di R.Zorzut e R.Barbera (1994), "L'attesa" adattamento da Zeami e Y.Mishima (1995), "Sabbie" adattamento da Kobo Abe (1996), "Effe" adattamento da I.Backmann (1997); e poi nel 1998 con "Signor K." adattamento da F.Kafka.e  “Le tre lettere” da autori vari della Commedia dell’Arte, nel 1999 con “L’amico ritrovato” dalla trilogia del ritorno di F.Uhlman, nel 2000 con “Words, words, words” di D.Ives (in inglese), nel 2001 “Ossegn –nudo di donna” da Bulgakov e con “Line” di I.Horowitz, nel 2002 con “La panne” da Durrenmatt, nel 2003 “Kafka- impressioni da varie opere di F.Kafka, nel 2004 con “Francesco” di D. Fermani, nel 2006 con “L’anniversario” di R.Zorzut, nel 2011 con “Giocasta” da Edipo, Sofocle e Euripide e infine nel 2013 con “Ipazia” di Mario Luzi. Per il cinema e la televisione ha lavorato nel 2012 ne “I Borgia” fiction Sky tv, in“Barabbas” fiction, regia Roger Young, ne “Il peccato e la vergogna 2 ” fiction Mediaset; nel 2008 è in  “Piper” fiction per Canale 5, nel 2007 è in “2061-un anno eccezionale” regia C.Vanzina, nel 2005 in “Il maresciallo Rocca 5” regia G. Capitani, in “Vincent Van Gogh” regia N. Pepe (in inglese);nel 2011 è in “I discorsi di Lisia” regia M.Prosperi, nel 2010 in “Felicitas” di M. Prosperi; nel 2009/10 in “La donna di Samo” e “L’arbitrato” di Menandro, regia M.Prosperi; nel 2008 in “L’inesperienza d’amore” regia M.Prosperi e in “Poesie di’inverno” da T.S.Elliot e E.Pound, regia D.Ferrucci; nel 2007 in “Ippanda” regia M.Prosperi, nel 2004 in“L’anniversario” da  “Festen” di Vinterberg“,  regia R.Zorzut, in “Biografie non vissute” regia M.Prosperi, in “Tieste” regia C. Maccagnano; nel 2005 è in “In viaggio con Chatwin” regia M. Prosperi, in “Aristodemo” di Vincenzo Monti, regia di M. Prosperi; nel 2004 è in “Francesco” di D,Fermani, regia R. Zorzut, in  “Eight people” regia M. Prosperi, nel 2002 in “La panne” da Durrenmatt, regia R.Zorzut, nel 2001 è in  “La cerimonia - Le confessioni” di G.Manfridi, regia W.Manfré; nel 1999 è in “L’amico ritrovato” da F.Uhlman (interprete e regista); nel 1998 lavora in "Amleto" di W.Shakespeare, regia di Tato Russo, per il Teatro Stabile di Napoli.

‘Gocce di arte’ non può non essere orgogliosa di avere tra i suoi docenti un attore-regista con un curriculum vastissimo ed una tale esperienza di Teatro-Danza!